Acronis Data Cloud ha lasciato il posto ad Acronis Cyber Cloud

Acronis, azienda radicata nel mercato della protezione informatica, conta oltre 1300 dipendenti in 18 paesi. Nata per il settore consumer, oggi è leader indiscussa in ambito business, con oltre 500.000 clienti in tutto il mondo.

Per le aziende, la protezione è essenziale, il danno causato dalla perdita di dati può essere enorme, sia in termini economici che penali per la mancata conformità alle normative (GDPR). In passato, Backup e Recovery sono sempre stati temi ostici, che rendevano la gestione e la protezione dei dati aziendali un’attività complicata e gravosa.

Le soluzioni di backup Acronis sono flessibili e intuitive, eseguibili ovunque e in grado di far fronte a volumi di dati in crescita su più piattaforme. Secondo una previsione IDC, entro il 2025 la sfera di dati globale arriverà a 163 zetabyte (dieci volte rispetto ai dati generati nel 2016) e allo stesso tempo, le imprese chiedono anche prestazioni più elevate.

L’arrivo del Cloud ha trasformato lo scenario IT, ridefinendo il modo di gestire i dati, e ha costituito un’opportunità per le aziende che vogliono mantenere on-premise parte della loro infrastruttura, ma che hanno difficoltà ad adeguarsi all’incalzante crescita dei dati e a garantire così la business continuity.

Per Acronis, “la quota di fatturato dei servizi cloud è cresciuta, in Italia, del 156%”, ha dichiarato Mauro Papini, south Europe MED & Me country director di Acronis, in una recente conferenza stampa. “Per facilitare l’implementazione delle soluzioni per i nostri clienti abbiamo riscritto completamente il codice delle applicazioni invece di adattare alla logica del cloud quelle on premise già esistenti».

Acronis, ha da poco rilasciato Acronis Cyber Cloud 7.9 (in precedenza Acronis Data Cloud), una piattaforma che consente ai service provider di fornire protezione informatica in modo semplice, sicuro ed efficiente. Questa soluzione SaaS permetterà ai loro clienti di accedere a servizi di backup nel cloud ibrido, disaster recovery, protezione dal ransomware basata su intelligenza artificiale, sincronizzazione, condivisione, autenticazione con blockchain e firma elettronica dei file, il tutto da un’unica console.

Tra le tante novità, è stato presentato il servizio di Backup di G Suite, per proteggere i dati archiviati in Gmail, Drive, Rubrica e Calendario da un ampio ventaglio di minacce, garantendo con ripristini flessibili e affidabili a qualsiasi momento nel tempo e opzioni di storage nel cloud, oltre a funzionalità di ricerca rapida.

Fonte: Gianni Rusconi per Il Sole 24 Ore

Acronis Cyber Cloud

Il servizio Sigemi per i backup della tua azienda

UTILIZZO DEI COOKIES
Utilizziamo cookie analitici e di advertising di terza parte per analizzare la navigazione degli utenti sul sito. Per acconsentire all’utilizzo dei cookie clicca sul pulsante Accetto. Per avere maggiori informazioni e negare l’installazione dei cookie, consulta la nostra Privacy Policy e la nostra Cookie Policy.

Chiudi