Anche quest’anno Google si conferma Leader nel Cloud

In un recente studio, Gartner, società multinazionale americana di consulenza e di ricerca tra le più famose nel mondo, afferma che “entro il 2022, il 75% di tutti i database verrà collocato o migrato su una piattaforma cloud”, a trainare questa tendenza saranno principalmente le soluzioni di analisi e gestione dei dati, l’intelligenza artificiale (AI), il machine learning (ML) e le proposte SaaS.

Per il secondo anno consecutivo Google rientra nel quadrante Gartner riservato ai leader. Il Cloud Infrastructure as a Service Magic Quadrant 2019 ha evidenziato un mercato dominato da poche grandi aziende, tra queste Google si è distinta per l’innovazione tecnologica e per le competenze sul machine learning e bigdata, rendendola un fornitore strategico.

Forrester, altra società di ricerche di mercato americana, ha nominato Google Leader nei report The Forrester Wave™: Database-as-a-Service e Data Security Portfolio Vendors.

In questi studi è emerso come “l’offerta DBaaS di Google sia cresciuta negli anni, grazie a grandi aziende che hanno adottato i vari servizi Google Cloud in grado di supportare applicazioni complesse e distribuite, garantendo prestazioni elevate, scalabilità, facilità d’uso e automazione”.

Google si è contraddistinta anche nell’ambito della sicurezza dei dati, ottenendo il punteggio più alto nella categoria Strategy. Anche in questo caso, i punti di forza sono stati la facilità di implementazione e l’alta scalabilità. Il rapporto di Forrester ha evidenziato come la sicurezza sia un punto cardine di Google Cloud.

UTILIZZO DEI COOKIES
Utilizziamo cookie analitici e di advertising di terza parte per analizzare la navigazione degli utenti sul sito. Per acconsentire all’utilizzo dei cookie clicca sul pulsante Accetto. Per avere maggiori informazioni e negare l’installazione dei cookie, consulta la nostra Privacy Policy e la nostra Cookie Policy.

Chiudi